Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Menu Chiuso
MENU
Logo IPSO

Istituto di Psicologia Somatorelazionale

Fondato e diretto da Luciano Marchino

‹‹ BACK

EVENTI CORSI E SEMINARI

5 incontri dal 27 di febbraio al 19 di giugno

Online Tramite Zoom

COLTIVARE LA SICUREZZA

Condotto da Marina Negri, Cinzia Brait e Raffaella Isoardi

Una prospettiva neurale per una relazione sana con se stessi e con gli altri

 

"Da questa ortica, il pericolo, noi coglieremo il fiore, la sicurezza." 

William Shakespeare

 

Sentirsi al sicuro è un imperativo biologico.
Siamo disegnati per sentirci al sicuro senza escludere la minaccia.
Sentendoci al sicuro possiamo sviluppare la co-regolazione e la cooperazione tra noi e gli altri.

La capacità innata di valutazione del rischio è alla base della prospettiva neurale proposta dallo scienziato Stephen Porges per comprendere le risposte dell'organismo all'ambiente e alle relazioni. Queste risposte, se ben equilibrate, sostengono la connessione e il buon funzionamento della nostra fisiologia.

La sicurezza si crea attraverso scambi non verbali. Le espressioni del volto, il tono della voce, i movimenti del corpo vengono avvertiti a livello inconscio e hanno effetti profondi che influenzano il nostro modo di stare nel mondo.

 

Le date 2021 il sabato dalle 10 alle 13

on line sulla piattaforma zoom

27 febbraio

I pilastri di una relazione sana da un punto di vista neurocettivo

 

27 marzo

Il semaforo neurale per la valutazione del rischio nella quotidianità

 

24 aprile

I segnali di sicurezza nell'incontro

 

29 maggio

La relazione: fiducia e vulnerabilità

 

19 giugno

Legame: tradimento e riparazione

 

Il percorso intende coltivare, a livello esperienziale, la capacità di sviluppare e comprendere le sensazioni di sicurezza all'interno delle interazioni sociali, condizione essenziale che rende possibile la vicinanza, l'intimità, la collaborazione.
Gli incontri sono rivolti a tutti i professionisti che operano nell'ambito della relazione con gli altri.

 

Costo € 200 e € 5 per la quota associativa ad A.R.S.SUO.MO. Si potrà inoltre concordare una giornata residenziale, indicativamente il 10 luglio, con un costo aggiuntivo di € 60, previa valutazione della situazione pandemica. 

 


Marina Negri, fisioterapista, posturologa e insegante Feldenkrais®, è assistente e supervisore di Somatic Experiencing, trauma counselor somatorelazionale ed è conduttrice di gruppi di supporto in oncologia.

 


Cinzia Brait, fisioterapista, mezièrista, operatore cranio-sacrale. Lavora per la AUSL Valle d'Aosta. Assistente senior e supervisore di Somatic Experiencing, docente sugli stati traumatici e la consapevolezza somatica.

 

 


Raffaella Isoardi, operatore e Assistente senior e supervisore di Somatic Experiencing, trauma counselor somatorelazionale, insegnante di Medicina Tradizionale Cinese e Shiatsu.

 

INFORMAZIONI: raffa@mmm.it                        

SITO: www.arssuomo.it

Cartolina corso