Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Menu Chiuso
MENU
Logo IPSO

Istituto di Psicologia Somatorelazionale

Fondato e diretto da Luciano Marchino

"NATI PER AMARE" DI GIORGIO PICCININO

01 Giugno 2016

Deterioramento e riattivazione della pulsione affettiva
 

Giorgio Piccinino, Mimesis Edizioni, 2016, 292 pagg.
 

Com’è un essere umano? Cosa vuol dire essere sani e felici? E perché il dolore e la gioia? E come si rimedia a un’umanità danneggiata e logorata? In questi ultimi anni antropologi, studiosi di evoluzionismo, di scienze cognitive e neuroscienze, biologi, fisici, psicologi sperimentali, teologi, storici e filosofi hanno fornito nuovi apporti che stanno radicalmente cambiando il modo di vedere l’essenza più profonda e millenaria degli esseri umani. Non possiamo più andare avanti con vecchie e pessimistiche rappresentazioni dell’essere umano dimenticando la grandezza, sia in bellezza che in drammaticità, del suo sofisticato e delicato percorso evolutivo. L’autore riannoda i fili di orientamenti psicoterapeutici diversi con i più recenti contributi delle scienze umane per rispondere a queste domande e per descrivere i disturbi psicologici come deterioramenti di un insieme di pulsioni universali vitali e affettive, di un’ancestrale disposizione al bene che è indispensabile alla sopravvivenza sia individuale che della specie. Le persone soffrono quando sono snaturate, come qualsiasi essere vivente, fragile e delicato all’inizio della vita, quando non sono più in grado di evolvere, di auto realizzarsi e soprattutto di amare. Così dalla stessa parte ritroviamo il primo antagonista di Freud, Pierre Janet, e poi Balint, Maslow, Fromm, Bowlby, Bromberg, Mitchell e tanti altri, per arrivare all’ultimo Yalom e a molti italliani, fra cui Pagliarani, Cancrini, Ammaniti, Recalcati e Orbecchi, passando attraverso il contributo delle psicoterapie umanistiche e soprattutto di Eric Berne, il fondatore dell’Analisi Transazionale.
 

Indice
 

PARTE PRIMA – LA NATURA UMANA E IL SUO DETERIORAMENTO
 

Il tempo perduto

Breve riassunto degli argomenti principali

Da dove veniamo e come siamo

A adesso che facciamo?

Chi siamo?

Ma se in principio c’è la gioia perchè soffriamo?

Come la natura umana sfiorisce
Il dolore più grave, non essere deglo di esistere
Il dolore più profondo, non poter amare
Il dolore più subdolo, non poter evolvere
Il dolore più violento, non poter essere se stessi

La natura umana, in breve

 

PARTER SECONDA – LA RIATTIVAZIONE DELL’AFFETTIVITA’
 

Obiettivi evolutivi, oltre l’emergenza

Se sono fragili i bambini figuriamoci le mamme e i papà
Gli stili di vita, ovvero come NON indossare un vestito per tutte le occasioni
Le fragilità delle madri, ovvero come NON sparare sulla Croce Rossa

La psicoterapia in gruppo
I valori
Cosa fa un terapeuta di gruppo?
Siamo una meraviglia di opportunità dormienti: sedici miliardi di neuroni corticali!

Il difetto fondamentale è la ferita dei non amanti

Onora il padre e la madre

Cambire il passato? Due esempi

Nutre la gioia il dolore

Il tempo ritrovato

Bibliografia

Ringraziamenti
 


 

Il libro è per ora in vendita presso la libreria Aleph, sotto la metropolitana di P.zza Lima, Milano, oppure ordinandolo presso Mimesis edizioni. Sarà commercializzato in tutta Italia a maggio.

 


Giorgio Piccinino ha scritto anche:

La forza del destino
Il piacere di lavorare
Amore limpido
Canti di grazia e di conversione