Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Menu Chiuso
MENU
Logo IPSO

Istituto di Psicologia Somatorelazionale

Fondato e diretto da Luciano Marchino

LA CURA DELLE RADICI: CORPO, BAMBINI, FUTURO

19 Luglio 2021

Un libro di Ferruccio Cartacci
Mimesis Edizioni
Philo - Pratiche filosofiche
www.mimesisedizioni.it
 

Le parole umanità, essere umani, restare umani sono sempre più frequentemente pronunciate in tutti i canali di comunicazione. Forse tutti cerchiamo proprio quelle radici comuni che ci stanno sfuggendo, ciò che ci tiene insieme, al di là delle nostre idee, fedi e convinzioni politiche? In questo libro si propone una via, una prospettiva di ricerca, un’ipotesi di lavoro: occuparsi dei bambini con sguardo aperto porta a occuparsi dell’umano in generale. In loro possiamo riconoscere un senso per il nostro esistere, la dimensione originaria e autentica di quel che siamo; attraverso di loro possiamo misurare, valutare quanto la nostra storia personale e quella dell’umanità abbiano rispettato o snaturato quella originaria identità e accingerci a fornire la cura necessaria per rigenerare le nostre radici. Il quadro in cui la riflessione si dipana è quello presente, nasce da ciò che sta avvenendo attorno a noi oggi, si rivolge a ciò che ci caratterizza senza distinzioni. Per interrogare le nostre comuni radici umane.

 

“Sono avvertibili profondi cambiamenti socio-culturali ed etici che coinvolgono la vita quotidiana, la famiglia, il rapporto uomo-donna, gli indirizzi educativi, gli stessi bambini. Ecco perché, in quest’epoca vertiginosa, le radici potrebbero costituire le ancore che possono rassicurare e rifondare la nostra stessa esistenza. (...) L’attenzione e la cura delle nostre radici non è ritorno al passato, non è nostalgia. La prospettiva è il futuro.”

 

 

Ferruccio Cartacci è psicoterapeuta della Gestalt e psicomotricista, ha operato come educatore, animatore in campo psichiatrico e del Teatro-Ragazzi; è formatore in Psicomotricità, in area terapeutica e educativopreventiva.
Collabora con l’insegnamento di Pedagogia del corpo, presso il Dipartimento di Scienze umane per la formazione dell’Università di Milano-Bicocca. È docente del Master in Psicomotricità educativa e preventiva dell’Università di Bergamo. È direttore scientifico della rivista “La Psicomotricità di ANUPI Educazione” (Associazione Nazionale Unitaria Psicomotricisti Italiani). È autore di Bambini che chiedono aiuto (2002, Milano, Unicopli) e Movimento e gioco al nido (2013, Trento, Erickson).

 

Per acqistare il libro, clicca qui